LE 20 CITTA’ CON PIU’ VEICOLI ELETTRICI (al mondo)

Di classifiche interessanti ce ne sono tante. Siete curiosi di sapere quali sono le più grandi aziende mondiali? Le troverete su Fortune 500. Se amate il cinema potete andare su Internet Movie Database che seleziona i migliori film che hanno fatto la storia. Gli amanti della cucina estrema possono consultare Pepperhead per la classifica dei 10 peperoncini più piccanti in circolazione. Noi di ReFeel eMobility abbiamo il pallino della mobilità elettrica e vogliamo condividere con voi la classifica delle città al mondo con più auto elettriche.

Facciamo una premessa. A fine 2016 sulla faccia della terra c’erano circa 2 milioni di veicoli elettrici circolanti. Questo numero costituisce meno dell’1% del totale della flotta auto. Attualmente è in rapida crescita. Secondo le stime più conservatrici, entro il 2030 si prevede che questa cifra arrivi fino a quintuplicare (con un 500% di crescita!) apportando un forte cambiamento alla mobilità attuale.

L’International Council on Clean Transportation (ICCT) ha analizzato le città più all’avanguardia sotto questo profilo. Le ha classificate dalla maggiore alla minore in base al numero di vendite cumulate di auto elettriche nel 2016. La percentuale accanto al nome rappresenta il rapporto di EV (Electric Vehicles) sul totale delle auto vendute nel 2016.

Eccole:

  1. Los Angeles (4%)
  2. Shanghai (6%)
  3. Beijing (8%)
  4. Oslo: (33%)
  5. San Francisco (6%)
  6. Shenzhen: (6%)
  7. San Jose (10%)
  8. Tokyo (1%)
  9. Qingdao (11%)
  10. Hangzhou (4%)
  11. Tianjin (8%)
  12. Amsterdam (7%)
  13. New York (1%)
  14. Paris (2%)
  15. Bergen (36%)
  16. Utrecht (7%)
  17. London (2%)
  18. Taiyuan (7%)
  19. Stockholm (6%)
  20. Rotterdam-Hague (7%)

 

Quando ha letto questa curiosa classifica, il nostro team è rimasto colpito da 2 cose:

La prima è che la Norvegia è avanti anni luce a tutti gli altri paesi in classifica. Forse perchè è un paese molto ricco e ben organizzato dove il carbone preferiscono usarlo per la stufa. In Norvegia, sebbene il 22% del PIL e il 67% delle esportazioni è basato su gas e petrolio, gli incentivi a comprare un veicolo elettrico rendono l’opzione altamente conveniente. Forse gli scandinavi hanno capito che il petrolio conviene venderlo oltre in confini, mentre in casa è meglio alimentarsi con energia pulita.

L’altra osservazione cosa ad averci colpito è l’assenza dell’Italia. Il Bel Paese non compare in nessuna classifica sulla mobilità sostenibile, e quando c’è risulta sempre troppo in basso. Probabilmente preferiamo il rombo dei motori che pompano benzina al sibilo di un motore alimentato con batteria al litio, o forse siamo troppo affezionati a scalare le marce (per chi non lo sapesse, gli EV non le hanno). Certo è che gli incentivi statali per chi compra macchine elettriche sono di molto inferiori rispetto agli altri stati europei.

Noi di ReFeel amiamo pensare in grande. Vogliamo ribaltare le classifiche, e riportare l’Italia in testa.

Fonte: http://247wallst.com/autos/2017/11/09/20-world-cities-with-the-most-electric-vehicles/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=feed%3a+typepad%2frynm+%2824%2f7+wall+st.%29

matteo

This entry has 0 replies

Comments open

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>